“Afferra la stretta di qualcuno che ti aiuterà, e poi utilizzala per aiutare qualcun altro” (Booker J. Washington)

DONA DI SLANCIO TORNA IN BICI SULLA STRADA DA ASSISI A PARMA: UN VIAGGIO IN 5 TAPPE DAL 26 AL 30 OTTOBRE.

Un anno fa, proprio con la Parma – Assisi in bicicletta nasceva il progetto Dona di SLAncio, ideato da Paolo Del Porto insieme ai fratelli Pietro e Giovanni e all’amico e compagno di avventure sportive Andrea Devicenzi, pluripremiato atleta paralimpico.
L’iniziativa si ripete quest’anno, con il “viaggio di ritorno”: un percorso in 5 tappe che parte da Assisi per arrivare a Parma, lungo la versante tirrenica, attraverso Sinalunga, San Gimignano, Viareggio, Pontremoli. Tutto pensato e realizzato sempre all’insegna dei valori fondanti di Dona di SLAncio: amicizia, amore per lo sport, condivisione e solidarietà, anche lungo i percorsi più tortuosi, per sensibilizzare e tenere sempre viva l’attenzione sulla SLA e contribuire ad aiutare le famiglie che ne sono colpite.
Partenza da Assisi il 26 ottobre per il gruppo composto da Pietro e Giovanni Del Porto insieme ai giovanissimi Tito (2007) e Guido (2009) Del Porto. Per l’ultima tappa da Pontremoli a Parma, si unisce alla squadra anche Andrea Devicenzi. Arrivo il 30 ottobre in Piazza Garibaldi per il saluto del sindaco Guerra e di tutti gli amici e sostenitori del progetto e di AISLA Parma.
Chi lo desideri potrà pedalare a fianco dei nostri ciclisti oppure incontrarli per un saluto nei vari punti del percorso.
Queste le tappe:
– 1° Tappa 26/10: Assisi – Sinalunga 93km ; 630+
– 2° Tappa 27/10: Sinalunga – San Gimignano 91km ; 1.089+
– 3° Tappa 28/10: San Gimignano – Marina di Pietrasanta 99km ; 606+
– 4° Tappa 29/10: Marina di Pietrasanta – Pontremoli 70km ; 345+
– 5° Tappa 30/10: Passo della Cisa – Parma 80km ; 932+

Ritrovo ultima tappa per TUTTI alle ore 9 di domenica alla Chiesa del Passo della Cisa.

Dona di SLAncio non si ferma: tra l’altro, in occasione di questa iniziativa, che diventerà un appuntamento fisso, anche il logo si è rinnovato, grazie alla creatività di Guido Delporto, classe 2009, che ha reinterpretato di suo pugno l’immagine del progetto, in cui convivono le idee di sport, bicicletta, aiuto reciproco, percorso.
In cantiere ci sono sempre nuovi progetti, e Dona di SLAncio ha bisogno del sostegno di tutti per continuare ad affiancare nel tempo e offrire un contributo stabile alle famiglie che si trovano ad affrontare il difficile percorso della SLA. Chi volesse, può continuare a donare: con un bonifico ad AISLA Onlus – Sezione Parma, Crédit Agricole, IBAN IT54Q0623012704000036747886 – Causale: Dona di Slancio.

IN OCCASIONE DELLA GIORNATA NAZIONALE SLA, IL PROGETTO DI RACCOLTA FONDI DONA DI SLANCIO DESTINA 20.000 EURO ALLE FAMIGLIE COLPITE DALLA SLA: UN AIUTO CONCRETO PER FAR FRONTE AL CARO PREZZI LUCE E GAS.

“Afferra la stretta di qualcuno che ti aiuterà, e poi utilizzala per aiutare qualcun altro” (Booker J. Washington). I principi ispiratori e lo scopo fondante di Dona di SLAncio, si sono concretizzati ancora una volta in una donazione di 20 mila euro destinati in modo specifico al supporto delle famiglie colpite dalla SLA che si trovano in questo difficile momento storico ad affrontare l’ingente rincaro delle bollette di luce e gas. Domenica scorsa in occasione della giornata nazionale della SLA Paolo Delporto, insieme al fratello Pietro e all’amico e compagno di avventura, l’atleta paralimpico Andrea Devicenzi, ha personalmente consegnato alla Presidente della sezione di Parma di Aisla, Lina Fochi, la somma di 20 mila euro. Cifra che è stato possibile raggiungere anche grazie alla grande generosità degli amici Paolo Alinovi e Daniele Ragone, che hanno scelto come regalo per i loro compleanni di effettuare una raccolta fondi per sostenere Dona di SLAncio. “Per la giornata nazionale della SLA non posso fare altro che portare il mio pensiero a che cosa viviamo noi colpiti da una malattia per la quale non c’è prevenzione, non c’è vaccino, non c’è cura e non c’è guarigione, c’è solo da lottare ogni giorno – questa la testimonianza di Paolo Delporto, che prosegue: “Siamo eroi chiamati a combattere una guerra con la sola forza dell’amore che dobbiamo ricercare, aprendoci senza timore, chiedendo aiuto agli altri. Proprio come siamo in AISLA: persone che aiutano persone”.

CAMMINIAMO INSIEME PER SOSTENERE LE FAMIGLIE COLPITE DALLA SLA

Domenica 15 Maggio al Campus di Parma

Paolo Delporto e Andrea Devicenzi di nuovo insieme 
per un’iniziativa nel nome dello sport e dell’amicizia, 
una camminata non competitiva di 5 Km intorno al Campus.

Un grazie di cuore a tutti coloro che hanno camminato con noi,
con le parole di Paolo:

“Lo sport ti insegna a focalizzare l’obiettivo e quando pensi di non farcela?
Rompilo in tanti micro traguardi e alla fine… APPLAUSI a tutti.”

“Sono profondamente grato, abbiamo raggiunto insieme un traguardo davvero importante, siamo partiti con grande entusiasmo e quindi aspettative alte, ma sinceramente non pensavo che saremmo arrivati a raccogliere una cifra del genere, 102.500 Euro, in così breve tempo. La mia più grande soddisfazione oggi è quella di poter essere d’aiuto. Stiamo già lavorando per supportare alcune famiglie che si trovano particolarmente in difficoltà nell’affrontare tutto ciò che consegue a una diagnosi di SLA. In particolare, in questo momento, stiamo dando supporto alla famiglia di un giovane uomo di Modena, affetto da demenza frontotemporale associata alla SLA che ha bisogno di una sistemazione in una struttura adeguata, e di supporto economico anche per il sostentamento dei figli. Si tratta di vere e proprie grida di aiuto alle quali risponderemo e voglio sottolineare con forza che tutti coloro che mi hanno sostenuto in questa avventura devono sentirsi orgogliosi insieme a me di quello che stiamo facendo e che faremo. Abbiamo in cantiere già tanti progetti”.
(Paolo Delporto)

Domenica 12 dicembre si terrà il pranzo “100 x 100” al Ristorante Cantone di Parma. Grazie alla generosità di Francesca e Gianni Migliozzi, proprietari e chef dello storico ristorante di Strada degli Argini, che offriranno il pranzo, le quote di partecipazione (100 Euro per 100 persone, appunto) verranno integralmente devolute al progetto. A breve sui nostri social pubblicheremo le indicazioni per chiedere di partecipare.

Nel mesi di Aprile 2022 si terrà una dieci chilometri di corsa al Campus di Parma: ci si aspetta il coinvolgimento di moltissime persone, nello spirito dello sport, dell’inclusività e della solidarietà già ampiamente dimostrato in occasione della Parma Assisi. Anche su questo, seguite i nostri profili social per aggiornamenti.

C’è poi un altro progetto importante che sta prendendo forma, si chiama “Progetto del Cuore” e prevede l’acquisto di una automobile che sia a disposizione delle persone con SLA, per essere accompagnate a visite mediche o ad appuntamenti, o anche a fare la spesa o altre commissioni.

Dona di SLAncio sostiene inoltre il progetto a cura di AISLA, chiamato BAOBAB, che consiste nel primo studio al mondo sui bambini e i preadolescenti con un genitore con SLA finalizzato a comprendere a fondo in che modo la presenza della malattia può incidere psicologicamente sulla crescita e lo sviluppo dei ragazzi e a individuare soluzioni per aiutare le famiglie a seguire i figli nel modo migliore in una situazione di così grande difficoltà.

Noi non ci fermiamo, se volete scontinuare a sostenerci potete donare con un bonifico sul conto di AISLA Onlus – Sezione Parma, Credite Agricole:
IBAN IT54Q0623012704000036747886
CAUSALE: DONA DI SLANCIO.

DA PARMA AD ASSISI IN BICICLETTA

29 settembre – 3 ottobre 2021 

La raccolta fondi per le famiglie colpite dalla SLA è partita da qui. 

“La nostra è una storia di amicizia, di sport, di valori e di aiuto verso gli altri – racconta Paolo – un’amicizia con Andrea iniziata 10 anni fa quando, insieme a mio fratello Pietro abbiamo voluto sostenere l’attività agonistica degli atleti paralimpici. Un percorso che mi ha portato ad aiutare questi ragazzi nel corso del tempo e che oggi ci vede ancora insieme, ma a ruoli invertiti. Oggi è infatti Andrea che aiuta me, dal momento che sono stato colpito dalla malattia, e ho deciso di promuovere un evento benefico dal forte valore simbolico, per raccogliere fondi a sostengo delle famiglie colpite dalla SLA”. 

Andrea Devicenzi racconta: “Tutto ha avuto inizio grazie allo sport e all’amore verso il ciclismo, grazie a cui siamo riusciti a portare in pochi anni il nostro team a raggiungere obiettivi importanti in ambito nazionale ed internazionale.
Abbiamo dunque deciso di costruire insieme a Paolo questo percorso verso la città di Assisi, per far conoscere la realtà della SLA a più persone possibili, le difficoltà fisiche ed economiche che le persone con SLA affrontano quotidianamente e per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla necessità di investire sempre più nella ricerca.
Chiunque potrà essere al nostro fianco per condividere fatica, sudore ma soprattutto gioie e tutte le emozioni. La VITA, in assoluto il dono più grande che ci sia stato donato dall’Universo”.

IL PERCORSO

29 settembre – 3 ottobre 2021 

Queste le città che abbiamo toccato:

Parma, Reggio Emilia, Zocca, Porretta Terme, Pistoia, Firenze, e tutte quelle attraversate dalla Via di Francesco: La Verna, San Sepolcro, Città di Castello, Pietralunga, Gubbio ed infine Assisi.

 

Mercoledì 29 settembre 

ore 9 – Parma (Piazza Garibaldi)
ore 13 – Maranello ed arrivo a Zocca verso le ore 16 

scarica il file GPX della tappa PARMA > ZOCCA
guarda il percorso della tappa PARMA > ZOCCA


Giovedì 30 settembre

ore 8 – Partenza da Zocca
ore 12 – Pistoia ed arrivo a Firenze verso le ore 15

scarica il file GPX della tappa ZOCCA > FIRENZE
guarda il percorso della tappa ZOCCA > FIRENZE


Venerdì 1 ottobre 

ore 8 – Partenza da Firenze
ore 12 – Ponte d’Arno ed arrivo a La Verna verso le ore 15 

scarica il file GPX della tappa FIRENZE > LA VERNA
guarda il percorso della tappa FIRENZE > LA VERNA


Sabato 2 ottobre 

ore 8 – Partenza dal Santuario de La Verna
ore 12 – Città di Castello ed arrivo a Gubbio verso le ore 15 

scarica il file GPX della tappa LA VERNA > GUBBIO
guarda il percorso della tappa LA VERNA > GUBBIO


Domenica 3 ottobre 

ore 8 – Partenza da Gubbio
ore 11 – Arrivo ad Assisi

scarica il file GPX della tappa GUBBIO > ASSISI
guarda il percorso della tappa GUBBIO > ASSISI

Chi volesse contribuire con una donazione, lo può fare con un bonifico sull’IBAN di 

AISLA Onlus – Sezione Parma

Credite Agricole, IBAN IT54Q0623012704000036747886

CAUSALE: DONA DI SLANCIO